Denis Yurievich Khokhlov
Prigionieri politici
In custodia: 405 giorni
Città di nascità: Girare
Compleanno 30.09.1977
membri della famiglia: Vladislav Aleksandrovich Lagutenko
Indirizzo per le lettere: Penal colony No. 22. 225295, Brest region, Ivacevičy, station Damanava, PO Box 20
Ho spedito < 10
Inviare le informazioni

Denis Khokhlov vive in Russia dal febbraio 2023; si è recato lì perché temeva persecuzioni nella sua patria. Stava per lasciare la Russia per la Georgia, ma nel giugno 2023 è stato arrestato a Cabardino-Balcaria perché era sulla lista dei ricercati interstatali su richiesta della Bielorussia.

Denis è il patrigno di Vladislav Lagutenko, già condannato a due anni per uso di prodotti chimici domestici per aver partecipato alle proteste.

Poiché nella Federazione Russa non esiste un analogo dell'articolo 342 del codice penale della Repubblica di Bielorussia e per aver camminato per strada durante le proteste esiste solo una punizione amministrativa, i cui termini Denis erano scaduti da tempo, la procura russa rifiutò la deportazione.

Ma in un altro tribunale, dove l'uomo è stato portato il 13 luglio, gli è stata inflitta una sanzione amministrativa per “aver superato il periodo massimo di permanenza in Russia senza registrazione”. L'uomo non è stato rilasciato dal carcere .
È stato nuovamente detenuto e collocato nel Centro di residenza temporanea per stranieri. La prova che Denis dovrebbe essere tenuto in custodia fino alla deportazione è che è ricercato in Bielorussia, nonostante il fatto che secondo la legge russa sia completamente innocente. Le denunce e gli appelli rivolti agli organi ufficiali da parte di attivisti russi per i diritti umani non hanno prodotto alcun risultato. Denis sarà portato nella Repubblica di Bielorussia.

Il 18 gennaio 2023 si è tenuta l'udienza della corte d'appello. Il verdetto è rimasto invariato.

Sentenza del tribunale 26.10.2023:

1,5 anni di reclusione in una colonia del regime generale.

Con l'entrata in vigore della sentenza del tribunale, potete solo scrivere delle lettere al condannato. In ottemperanza all'articolo 85 del Codice di procedura penale i prigionieri non possono ricevere il denaro dalle persone che non sono parte del nucleo familiare, lo stesso riguarda anche i pacchi alimentari. Se volete aiutare, potete farlo solo attraverso la famiglia del condannato, verificando se questa opzione è disponibile sulla scheda della persona interessata.
Coinvolto nella repressione
Aggiungere informazioni

Lasciare un contatto

Preghiamo di lasciare il vostro contatto telegram

Come scoprire o creare l'username in Telegram

Offrire il lavoro

Preghiamo di lasciare il vostro contatto telegram

Come scoprire o creare l'username in Telegram

Aggiungere un annuncio

Si prega di lasciare il Suo contatto Telegram e la descrizione dell'annuncio. Dopo i controlli il Suo annuncio verrà pubblicato sul sito.

Come scoprire o creare l'username in Telegram

Avvio multiplo 0/0